Risultati asta BTP 30 maggio 2013

by Redazione Commenta

Si è conclusa stamattina la tre giorni di emissioni obbligazionarie del Tesoro italiano che, dopo aver collocato Ctz biennali, Btp indicizzati all’inflazione europea e Bot semestrali, ha piazzato anche Btp a 5 e 10 anni anche se con un leggero incremento dei rendimenti

 Si è conclusa stamattina la tre giorni di emissioni obbligazionarie del Tesoro italiano che, dopo aver collocato Ctz biennali, Btp indicizzati all’inflazione europea e Bot semestrali, ha piazzato anche Btp a 5 e 10 anni anche se con un leggero incremento dei rendimenti. Già ieri il sold-out del Tesoro per i Bot a 6 mesi era stato “macchiato” dal lieve aumento dei tassi, che comunque sono rimasti molto vicini al minimo storico dello 0,5%. L’asta odierna era la più attesa, in quanto relativa a titoli di stato a medio-lungo termine.

Secondo quanto comunicato dalla Banca d’Italia poco dopo le ore 11, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è riuscito a vendere complessivamente 5,75 miliardi di euro di Buoni del Tesoro Poliennali con scadenza a 5 e 10 anni. Si tratta dell’ammontare massimo stimato dal Mef, che si aspettava di piazzare bond per un importo compreso tra 4 e 5,75 miliardi di euro.

â–º RISULTATI ASTA BTP 29 APRILE 2013

La quinta tranche dei Btp scadenza 1° giugno 2018, cedola annua lorda del 3,5%, è stata piazzata per un ammontare pari a 2,75 miliardi di euro, ovvero il top della forchetta stimata dal Mef tra 2,75 e 2 miliardi di euro. Il codice Isin di questi titoli è IT0004907843. Il rendimento del Btp a 5 anni è salito al 3,01% dal 2,84% dell’asta precedente. Il bid to cover ratio è aumentato a 1,40 da 1,36.

â–º RISULTATI ASTA BOT 29 MAGGIO 2013

E’ stata poi collocata la settima tranche dei Btp scadenza 1° maggio 2023, cedola annua lorda del 4,5%, per un importo complessivo di 3 miliardi di euro, il massimo del range previsto dal Mef tra 2 e 3 miliardi di euro. Il codice Isin di questi titoli è IT0004898034. Il rendimento del Btp a 10 anni è cresciuto al 4,14% dal 3,94% del mese scorso, che era stato il tasso più basso da ottobre 2010. Il bid to cover ratio è diminuito leggermente a 1,38 da 1,42. Dopo l’asta dei Btp lo spread resta poco sotto 270 punti base.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>