Asta Bot semestrali 29 gennaio 2013

di Lucia Guglielmi Commenta

Il Dipartimento del Tesoro del Mef, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha disposto per martedì prossimo, 29 gennaio del 2013, con data di regolamento il 31 gennaio del 2013, un’asta di Buoni Ordinari del Tesoro (Bot) per un controvalore complessivo pari a 8,5 miliardi di euro.

Trattasi, nello specifico, dei Bot semestrali 31.07.2013, con scadenza a 181 giorni. Il tutto a fronte della scadenza il 31 gennaio prossimo di Buoni Ordinari del Tesoro per un controvalore pari a 9,77 miliardi di euro.



ECONOMIA ITALIANA TRA INFLAZIONE E PRESSIONE FISCALE

Entro la giornata del 28 gennaio del 2013, i risparmiatori e gli investitori possono come al solito prenotare in asta i Bot semestrali in emissione per quantitativi pari a 1.000 euro o multipli di mille euro attraverso gli intermediari, ovverosia in banca oppure alla Posta.

RATING BANCHE E REGIONI SPAGNOLE TAGLIATO DA MOODY’S

Il Dipartimento del Tesoro del Mef, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha inoltre fornito come al solito un aggiornamento sui Buoni Ordinari del Tesoro (Bot) in circolazione che, alla data del 14 gennaio del 2013, risultavano essere così distribuiti: 101.261,422 di euro di Buoni Ordinari del Tesoro con la scadenza a dodici mesi, e 57.007,978 milioni di euro di Bot a sei mesi per un controvalore complessivo di 158.269,4 milioni di euro.

ASTA BOT ANNUALI 10 GENNAIO 2013

Ricordiamo che entro oggi, venerdì 25 gennaio del 2013, possono essere presentate le richieste di partecipazione all’asta di Ctz e di BTP€I in programma lunedì prossimo, 28 gennaio del 2013. Per minimo 3 e massimo 4 miliardi di euro, il Mef offrirà lunedì prossimo in asta il nuovo Ctz con decorrenza 31 gennaio 2013, scadenza 31 dicembre del 2014 e codice ISIN da attribuire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>