Aste titoli di Stato 27-28 marzo 2012

di Redazione Commenta

Il Mef collocherà anche nuove tranche di BTP€i, i Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione area euro.

Per martedì e mercoledì prossimo, 27 e 28 marzo del 2012, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, dopo il successo relativo alla prima emissione del nuovo Btp Italia, ha disposto nuove aste di titoli pubblici. Martedì 27 si parte con il collocamento in quinta tranche, per minimo 2 e massimo 3 miliardi di euro, dei Ctz con decorrenza 31 gennaio 2012, scadenza 31 gennaio 2014 e codice ISIN IT0004793045.

Nella stessa giornata, inoltre, il Mef collocherà anche nuove tranche di BTP€i, i Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione area euro, per un controvalore complessivo di minimo 500 milioni di euro e massimo 1 miliardo di euro. Trattasi, nello specifico, in 20-esima tranche, del BTP€i con codice ISIN IT0004604671, ed in 24-esima tranche del BTP€i con codice ISIN IT0004380546.



ASTA BOT SEMESTRALI E CTZ BUONA DOMANDA

In data mercoledì 28 marzo del 2012, con data di regolamento il 30 marzo, il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze ha invece disposto una nuova asta di Buoni Ordinari del Tesoro (Bot). Trattasi, nello specifico, dei Bot semestrali 28.09.2012, con scadenza a 182 giorni, offerti per un controvalore pari a 8,5 miliardi di euro.

ASTE TITOLI DI STATO 2012

L’asta è stata disposta in concomitanza, in data 30 marzo del 2012, con la scadenza di Buoni Ordinari del Tesoro per un controvalore pari a 8,8 miliardi di euro. Per quel che riguarda lo stock di Bot in circolazione, al 15 marzo scorso questi ammontavano complessivamente a 161.758,066 milioni di euro, di cui oltre la metà rappresentati da Buoni Ordinari del Tesoro annuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>