Andamento del petrolio dettagli

di Redazione 1

Innanzitutto è doveroso ricordare che il fabbisogno quotidiano di petrolio raggiunge i 75 milioni di barili..

Come sappiamo, la speculazione gioca un ruolo fondamentale negli investimenti e in base a questo abbiamo avuto modo di osservare la quotazione dell’oro, l’andamento dell’euribor e oggi ci troviamo nelle condizioni di osservare l’andamento del petrolio.

Innanzitutto è doveroso ricordare che il fabbisogno quotidiano di petrolio raggiunge i 75 milioni di barili, ma le stime per la fine del 2030 dicono che si potrebbe raggiungere i 105 milioni di barili al giorno.


Isabelle Ealet, responsabile globale delle commodities per Goldman Sachs che nel solo secondo trimestre 2009 ha realizzato 3 miliardi di profitti attraverso il trading, dichiara che entro il 2010 il prezzo del barile di petrolio arrivi a quotarsi 95 dollari.

Intanto però, il presidente della sua stessa banca Blankfein ha chiesto scusa settimana scorsa per le operazioni di speculazione che lui stesso ha definito sbagliate.


Le operazioni “sbagliate” dipendono dalle speculazioni sui futures del petrolio che oggi corrispondono a 600 milioni di barili al giorno quando, in realtà, come abbiamo detto prima, il fabbisogno è di 75 milioni di barili ovvero la speculazione è su 7 volte il fabbisogno reale.

E’ chiaro che in questo modo il prezzo del barile di petrolio è guidato dai traider e non certo dalle compagnie petrolifere.

Nell’estate del 2008 il prezzo al barile del petrolio era arrivato a 147 dollari per poi scendere a 30 dollari nel gennaio 2009 mentre adesso oscilla intorno ai 78 dollari. Nel 2008 però si è visto che con il prezzo così alto la domanda scende parecchio e, così facendo, le scorte aumentano.

Solamente quando è avvenuto un calo della domanda che allora il prezzo è sceso. Se il prezzo del petrolio dovesse ritornare a 100 dollari la ripressa economica sarà molto più difficile.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>