Calo delle scorte di petrolio Usa

di Redazione Commenta

Complice di questa valutazione del prezzo al barile di petrolio è dovuto alle stime degli analisti che vedono una diminuzione..

Nelle ultime ore, come possiamo vedere all’interno delle quotazioni del petrolio, il greggio sta sfiornado la soglia psicologica degli 80 dollari al barile che sarebbe la quotazione più alta delle ultime 5 settimane.

Complice di questa valutazione del prezzo al barile di petrolio è dovuto alle stime degli analisti che vedono una diminuzione delle scorte del petrolio in America di 2,2 milioni di barili. Questo porterà ad una diminuzione delle scorte di benzina, diesel e gasolio da riscaldamento per un quantità stimata a 2,1 milioni di barili.



Nei prossimi giorni il gruppo industriale American Petroleum Institute (API) riporterà i propri dati settimanali entro Martedì, mentre la Energy Information Administration ha intenzione di pubblicarli entro Mercoledì.

Sembra proprio che gli speculatori stiano cercando di sfondare la soglia degli 80 dollari al barile sperando in un effetto catapulta fino ai 100 dollari come ipotizzato nelle analisi dell’andamento del petrolio di qualche giorno fa. La situazione risulta tesa anche in Medio Oriente dopo l’invasione dell’Iran in un giacimento sul confine con l’Iraq per la quale Teheran ha fatto sapere di non aver approvato l’intromissione dell’America negli affari interni.

Come sappiamo, l’Iran è il quarto produttore di petrolio al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>