Chevreux salva Terna da declassamento merito creditizio

di Redazione Commenta

Ancora declassamento merito creditizio...

Come conseguenza ai timori sui debiti sovrani, titolo come Enel ed Edp Energia devono rispondere all’aumento della pressione sui loro rating.

Anche per il declassamento dell’Italia da parte di Standard & Poor’s da stabile a negativo, ora Terna ed Enel potrebbero essere penalizzate di un notch nel caso il rating sul nostro paese venga portato a Mid-A.

Chevreux pensa comunque che Enel sia ben posizionata e vede in miglioramento la sua qualità del credito da BBB+ ad A-. Edp Energias potrebbe invece passare nella categoria “spazzatura” se il merito creditizio del Portogallo dovesse continuare a peggiorare.

Come conseguenza della crisi dell’energia nucleare, e.on è in credit watch negativo mentre RWE è stata declassata ad A- con un outlook negativo. Chevreux sostiene che Edf, GSZ, RWE, E. On, Enel, cioè le large cap con un debito totale maggiore di 30 miliardi di euro, possano proteggere i loro rating A tramite il rifinanziamento delle attività di trading.

Proprio a riguardo, Moody’s ritiene improbabile che le utility tedesche rischino il loro rating single-A.

Le società potrebbero passare a misure forti come aumenti di capitale o azioni difensive in un’ottica di M&A.

Nella nota di Chevreux si legge che dati la non esposizione al nucleare e i limitati problemi sovrani, come top pick rimangono Terna e Veolia Environment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>