Enel Green Power in calo per rischio taglio incentivi

di Gianni Puglisi Commenta

Sia Enel che la sua controllata Enel Green Power stamane a Piazza Affari segnano una flessione, rispettivamente dello 0,67% a 4,422 euro...

Sia Enel che la sua controllata Enel Green Power stamane a Piazza Affari segnano una flessione, rispettivamente dello 0,67% a 4,422 euro e dell’1,02% a 1,852 euro.

Ad influire negativamente sull’andamento del titolo Enel sono le indiscrezioni relative all’emissione di bond in due tranche, mentre a spingere al ribasso la sua controllata sono soprattutto i rumors circolati nelle ultime ore e che parlano di possibili tagli agli incentivi destinati al settore delle energie rinnovabili.


Si tratta di voci secondo cui la manovra finanziaria che il governo sta mettendo a punto in questi giorni prevederebbe tra le varie novità anche un taglio del 30% agli incentivi per le energie rinnovabili. Nonostante la notizia sia stata smentita, il titolo non riesce a recuperare terreno e continua a riportare il segno meno.

ENEL GREEN POWER QUADRO TECNICO COSTRUTTIVO

La performence negativa registrata dalla controllata di Enel attiva nelle energie rinnovabili appare del tutto inaspettata, basti pensare che solo pochi giorni fa l’acquisto delle azioni Enel Green Power è stato consigliato da Goldman Sachs. Il broker, infatti, ha comunicato di aver alzato il rating su Enel Green Power portandolo da “neutral” a “buy” e il prezzo obiettivo da 2,2 a 2,4 euro, inserendo al contempo il titolo nella sua Pan-Europe Buy List.

Goldman Sachs ha spiegato di aver promosso la quotazione Enel Green Power in quanto ritiene che le condizioni attuali sembrano favorire lo sviluppo delle energie rinnovabili, sottolineando come le aziende attive in questo settore risultano sempre meno esposte ai rischi connessi alla concessione dei sussidi. Secondo l’orientamento del broker, dunque, le aziende attive nel settore delle rinnovabili non risentiranno particolarmente di eventuali tagli, per cui gli azionisti di Enel Green Power possono stare tranquilli, anche nel caso in cui i rumors relativi ai tagli nella manovra finanziaria dovessero rivelarsi fondati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>