Pagine Gialle rifinanzia il debito

di Redazione 1

Seat Pagine Gialle è riuscita a raggiunger un accordo con la Royal Bank of Scotland e con altre banche per la ristrutturazione del suo debito..

Seat Pagine Gialle è riuscita a raggiungere un accordo con la Royal Bank of Scotland e con altre banche per la ristrutturazione del suo debito, operazione questa che dovrebbe essere approvata dal Consiglio di Amministrazione durante la riunione fissata per domani.

La notizia è stata diffusa da una fonte finanziaria ma non è ancora stata confermata ufficialmente, il Gruppo Seat Pagine Gialle si è infatti rifiutato di commentare le indiscrezioni di stampa.


L’accordo raggiunto con la Royal Bank of Scotland, in particolare, prevede l’emissione di un nuovo debito con scadenza posteriore a quello già esistente e che servirà proprio a risanarlo. Si è parlato, inoltre, dell’emissione di un’obbligazione di un valore compreso tra i 500 milioni e un miliardo di euro.


Un’operazione che dunque consentirà al Gruppo di allungare la durata dell’indebitamento ma che al tempo stesso incrementerà in maniera piuttosto significativa il costo del debito. Gli analisti di Equita, ipotizzando l’emissione di un bond da 700 milioni, hanno calcolato un costo medio del debito che si aggira intorno all’8%. Gli analisti di Mediobanca, invece, pur tenendo in considerazione l’aumento del costo sul debito hanno comunque sottolineato che l’accordo con la Royal Bank of Scotland attenua le difficoltà finanziarie del Gruppo nel periodo 2011-2014.

Alla luce di queste considerazioni, dunque, Mediobanca ha confermato per Seat Pagine Gialle il rating outperform e il target price a 0,36 euro mentre nei giorni scorsi Goldman Sachs ha penalizzato il Gruppo portando da “neutral” a “sell” la sua raccomandazione sul titolo.

La notizia dell’accordo per la ritrutturazione del debito ha avuto conseguenze positive in borsa dove il titolo segna un rialzo del 6,05% a 0,184 euro, dopo aver un toccato all’apertura un massimo di 0,186 euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>