Prestito obbligazionario Beni Stabili S.p.A.

di Redazione Commenta

Il Consiglio di amministrazione di Beni Stabili S.p.A. ha annunciato di aver approvato l'emissione di un prestito obbligazionario della durata..

Il Consiglio di amministrazione di Beni Stabili S.p.A. ha annunciato di aver approvato l’emissione di un prestito obbligazionario della durata massima di cinque anni che sarà collocato in una o più trance presso investitori qualificati, sia italiani che esteri, è esclusa invece qualunque offerta al pubblico.

L’importo complessivo sarà di 175 milioni che potrà essere esteso fino a 200 milioni in caso di increase option da parte dei Joint Bookrunners oppure fino a 225 milioni in caso di esercizio integrale della over-allotment option entro la data indicata dal regolamento.


La notizia è stata diffusa dalla stessa società attraverso una nota in cui viene precisato che il prestito diventerà convertibile in azioni ordinarie della società a seguito dell’approvazione da parte dell’assemblea straordinaria dell’aumento di capitale a servizio della conversione, a tal fine il Consiglio di amministrazione ha delegato il Presidente e l’Amministratore Delegato alla convocazione di un’assemblea straordinaria al fine di deliberare un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione.


Le obbligazioni avranno cedola semestrale, un tasso fisso annuo compreso tra il 3,5% e il 4,25%, un premio di conversione che oscilla tra il 27,5% e il 32,5% e un valore nominale non inferiore a 1.000 euro. La società ha inoltre fatto sapere che verrà presentata richiesta alla Borsa di Lussemburgo affinchè vengano ammesse a quotazione sul mercato Euro MTF le obbligazioni equity linked.

L’emissione del prestito obbligazionario consentirà quindi alla società di avere una maggiore flessibilità finanziaria, nonchè per compiere un significativo passo in avanti per l’ottenimento dei requisiti dello status SIIQ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>