Previsioni 2012 mercato auto

di Redazione Commenta

Secondo il Direttore Generale dell’Unrae, Romano Valente, il mercato dell’auto in Italia continua ad essere condizionato dall’inasprimento della tassazione.

1.434.000 di nuove immatricolazioni nel 2012. E’ questa la stima aggiornata sull’andamento annuale del mercato dell’auto in Italia in base a quanto emerso dalle previsioni dell’Osservatorio dell’Unrae, l’Unione delle case automobilistiche estere che operano in Italia. Questo significa che si stima che quest’anno il mercato dell’auto in Italia andrà a registrare una flessione anno su anno pari a ben il 18%, ma la contrazione rispetto al 2010 è ancora più ampia e pari al 27%.

Secondo il Direttore Generale dell’Unrae, Romano Valente, il mercato dell’auto in Italia continua ad essere condizionato dall’inasprimento della tassazione che dall’aumento dell’Iva arriva al superbollo passando per l’IPT e le maggiori imposte applicate sulle assicurazioni di responsabilità civile.



TITOLO FIAT BOCCIATO DA MORGAN STANLEY

Le previsioni Unrae, inoltre, tengono conto dello scenario recessivo in Italia per quest’anno che non potrà non deprimere la domanda di beni di consumo durevoli, così come non aiuta l’aumento dei costi di gestione delle vetture a partire dall’aumento dei prezzi dei carburanti.

CONVERSIONE AZIONI FIAT RISPARMIO E PRIVILEGIATE IN ORDINARIE

Per questo dopo la diffusione dell’auto come mezzo di trasporto il 2012 in Italia potrebbe essere secondo l’Unrae un anno così negativo da portare ad una vera e propria demotorizzazione, ovverosia ad una diminuzione numerica del numero di vetture che formano il parco circolante in ragione della riduzione della mobilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>