Tasso di disoccupazione Usa in calo del 10%

di Alessandro Bombardieri 1

Wall Street ha tratto giovamento soprattutto dai buoni dati giunti dal mercato del lavoro

La settimana scorsa si è conclusa in modo positivo per la Borsa americana, con Wall Street che ha tratto giovamento soprattutto dai buoni dati giunti dal mercato del lavoro.

Nel mese di novembre in USA si è assistito ad una discesa del tasso di disoccupazione abbastanza netto e confortante, infatti tale dato è sceso del 10%, con le buste paga calate solamente nel numero di 11mila unità.

Nella giornata conclusiva di borsa sono stati resi noti anche i dati degli ordini d’industria, in aumento dello 0,6%, un buon risultato se paragonato allo 0,2% che si attendeva.

Il Dow Jones ha concluso l’ottava in rialzo dello 0,22% a quota 10.388,9 punti, mentre l’S&P 500 ha chiuso in rialzo dello 0,98% a quota 1.106 punti. Il Nasdaq ha concluso a quota 2.194,4 punti.

L’aumento di capitale di Bank of America ha permesso al titolo di mettere a segno un rialzo del 3,3%, dopo aver venduto ben 19 miliardi di dollari di azioni, al fine di ripagare i fondi avuti nel cosiddetto Tarp.

Bank of America ha anche dato il via alla copertura su McGraw-Hill, che ha guadagnato il 6,22%, e su Moody’s, che ha guadagnato il 7,73%, entrambi con rating buy.

Bene il settore tecnologico, con Tsmc in rialzo dell’1,98%, Intel del 2,97% e Cisco Systems dell’1,38% dopo la notizia del superamento di quota 90% all’interno di Tandberg.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>