Fiat lontana la soglia psicologica dei 10 euro

di Redazione Commenta

Il quadro di breve periodo è chiaramente contrastato...

Il titolo Fiat nella seduta di venerdì ha accusato un duro colpo scendendo fino ad un valore di 9,185 euro per azione, fortunatamente è riuscito a concludere la giornata riguadagnando terreno e terminando a quota 9,845 euro, in rialzo del 2,18%.

Questo salvataggio in extremis lascia comunque invariata la situazione del titolo del Lingotto, la cui situazione rimane variabile. Il quadro di breve periodo è chiaramente contrastato, con un difficile recupero a breve della soglia psicologica posta a quota 10 euro.

Come confermano gli esperti per poter sperare in un futuro allungo è necessaria ora una fase di consolidamento sopra quota 9,6-9,55 euro.

Sarebbe d’altro canto invece molto pericolosa una discesa al di sotto di quota 9,4 euro, in quanto potrebbe innescarsi una reazione a catena, con il titolo Fiat che potrebbe puntare in un primo momento a quota 9,21-9,19 euro ed in un secondo addirittura a 9,05-9 euro.

Magari il recupero di Fiat potrebbe essere legato alle previsioni Fiat – Chrysler, rilasciate recentemente da Marchionne, che prevedono risultati eccellenti per gli anni a venire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>