Fiat quadro di breve contrastato

di Redazione Commenta

Il break-out di quota 10-10,05 euro potrà portare ad un nuovo segnale rialzista e conseguente allungo.

Il titolo Fiat nel corse delle ultime sedute ha subito diverse correzioni al ribasso, rimanendo però al di sopra dell’importante soglia di quota 9,5 euro.

Anche nella seduta conclusiva del venerdì il titolo del Lingotto ha chiuso le contrattazioni a quota 9,685 euro per azione, in rialzo dello 0,26%.

Come facilmente intuibile rimane abbastanza contrastato il quadro di breve periodo del titolo torinese, con il break-out di quota 10-10,05 euro che potrà portare ad un nuovo segnale rialzista e conseguente allungo.

Con il break-out della solida resistenza grafica si potrebbe poi assistere ad un primo allungo verso quota 10,30-10,32 euro ed un secondo allungo verso quota 10,5 euro.

Sarà comunque fondamentale la tenuta del supporto statico posto a quota 9,5-9,3, in quanto il suo cedimento potrebbe dare il via ad un trend ribassista.

Comunque anche gli esperti ritengono molto difficile il verificarsi di un’inversione al ribasso in questo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>