L’euro scende a quota 1,429

di Verna Vito Commenta

L’inizio delle contrattazioni della seduta odierna di Piazza Affari, sebbene l’apertura abbia fatto registrare un notevole e deciso balzo in avanti, hanno riportato l’indice Ftse Mib e l’euro in territorio negativo.


BORSE EUROPEE APRONO IN RIALZO

Nonostante, dunque, le borse europee abbiano aperto in leggero rialzo, la declassazione del debito sovrano portoghese e la conseguente revisione al ribasso dei titoli di stato del paese iberico a spazzatura (Baa2), complice anche lo spread BTP/Bund (schizzato al suo massimo storico dai tempi dell’introduzione dell’euro, a 225 punti base), gli indici di mezza Europa segnano in questo momento un deciso ribasso.

I più colpiti, dopo il tonfo di ieri sera, sono ovviamente i titoli bancari, che ormai restano in attesa della tanto contestata manovra del rialzo dei tassi voluto dalla BCE.

Discesa dell’euro

A destar preoccupazione, comunque, è la continua, e apparentemente inarrestabile, caduta dell’euro che continua a perdere terreno sul dollaro. Dopo essersi, infatti, attestatosi al valore minimo di 1,430 dollari, l’euro sfonda al ribasso anche questa quota, fermandosi a 1,429$.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>