Dividendo Enel a 0,26 euro

di Francesco Di Cataldo Commenta

La situazione del debito netto si è attestata a 51 miliardi di euro mentre l'Ebitda ha raggiunto i 16 miliardi di euro..

Al momento il titolo Enel perde lo 0,85% mentre in tarda mattinata viaggiava cercando di contenere le perdite che erano nell’intorno dello 0,20%. Nella giornata di oggi sono stati resi noto i dati preconsuntivi relativi all’esercizio 2009 che vedono i ricavi di Enel in aumento del 4,6% rispetto all’esercizio precedente attestandosi cos’ a 64 miliardi di euro.

La situazione del debito netto si è attestata a 51 miliardi di euro mentre l’Ebitda ha raggiunto i 16 miliardi di euro.



Secondo diversi analisti l’azienda è riuscita a mantenere i prezzi di vendita alti rispetto al segnale economico registrato di fine anno che vedeva i prezzi dell’energia in netto ribasso. Così facendo il risultato finale è stato migliore rispetto a quello che veniva stimato. Sia Centrosim che Equita propongono per il titolo Enel un prezzo obiettivo a 4,6 euro per azione ponendo il proprio giudizio su BUY.

L’azienda attiva nel settore energetico ha fatto sapere che il valore obiettivo del debito netto entro fine 2010 è 45 miliardi di euro ovvero 6 miliardi in meno rispetto a quello totalizzato al 31 dicembre 2009. L’utile netto stimato per Enel si aggira nell’intorno dei 4,5 miliardi di euro e con tale cifra i vertici di Enel fanno sapere che sarebbero disponibili a emettere un dividendo di 0,29 euro per azione anche se è plausibile che il dividendo sarà 0,26 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>