Trimestrale Fiat Luglio-Settembre 2009

di Francesco Di Cataldo 2

Il terzo trimestre è comunque il più difficile per le aziende produttrici per via dell'estate e Fiat nel periodo Luglio-Settembre ha totalizzato..

Evidentemente tutti si aspettavano delle performance molto più decisive sul fronte degli utili e questo ha reso difficile la quotazione del titolo fiat subito dopo la presentazione del terzo trimestrale Fiat.

I risultati esposti dal cda pur essendo deboli rispetto all’anno 2008 sono da cosiderare ottimi vista la crisi economica che ha colpito molto il settore delle auto. L’utile netto infatti passa da 468 milioni di euro nel 2008 a 25 milioni di euro nel 2009 e, considerata la crisi, è già un ottimo risultato che ci siano degli utili.


Il terzo trimestre è comunque il più difficile per le aziende produttrici per via dell’estate e Fiat nel periodo Luglio-Settembre ha totalizzato un utile della gestione ordinaria di 308 milioni di euro confronto a circa 800 milioni di euro nella gestione 2008.

Il consiglio di amministrazione Fiat ha comunque dichiarato che alla chiusura di esercizio 2009 l’azienda avrà a disposizione 1 miliardo di flusso di cassa mantenendo l’indebitamento netto industriale inferiore a 5 miliardi di euro.


L’analisi dei ricavi mette in luce un calo di circa il 16% rispetto all’esercizio dell’anno precedente. I ricavi quindi hanno raggiunto i 12 miliardi di euro.

In contro tendenza sono state invece le vendite delle automobili che rispetto all’anno 2008 sono aumentate del 10% assestando il valore a 464.300 auto vendute nel solo terzo trimestre. Interessante anche il valore della fiducia degli italiani nei confronti dell’azienda torinese.

Le Fiat hanno il 32,8% di mercato in Italia e 8,3% nell’europa occidentale. A Piazza Affari però il titolo ha perso molto terreno e durante i giorni di attesa del trimestrale il titolo ha guadagnato moltissimo e anche in prima mattinata con una inversione di tendenza che lo ha portato a quotarsi nell’intorno di 10,8 euro per azione.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>