Atlantia-Gemina fusione dopo ok nuove tariffe per AdR

di Gianni Puglisi Commenta

E’ in fase di stallo la trattativa che dovrà portare alla fusione tra Atlantia e Gemina. Al momento il deal è congelato, visto che Gianni Mion ha sottolineato che la fusione tra Atlantia e Gemina non avrebbe alcun senso se non verranno approvate le nuove tariffe per AdR

E’ in fase di stallo la trattativa che dovrà portare alla fusione tra Atlantia e Gemina. Al momento il deal è congelato, visto che Gianni Mion – presidente di Sintonia (finanziaria della holding Edizione della famiglia Benetton) – ha sottolineato che la fusione tra Atlantia e Gemina non avrebbe alcun senso se non verranno approvate le nuove tariffe per Aeroporti di Roma (AdR). La fusione permetterebbe una semplificazione della struttura del gruppo, ma soprattutto un’accelerazione degli investimenti per AdR grazie alla capacità di esecuzione di Atlantia.

Secondo gli esperti di Equita Sim, “la fusione sarebbe stato un passo verso la scissione di Sintonia, anche se i patti scadono nel 2015”. Gli analisti della sim milanese ritengono che “i possibili arrotondamenti delle quote in Atlantia o Gemina, in quanto Edizione Holding avrebbe poco meno del 30% post scissione, non avrebbero più molto senso”. Lo stesso Mion non esclude la possibilità di una scissione di Sintonia, nonostante i patti scadano solo nel 2015.

ATLANTIA, BOND A 7 ANNI CON CEDOLA AL 3,625%

Domani è previsto il consiglio di amministrazione di Sintonia, che avrà all’ordine del giorno l’aumento di capitale da 220 mlioni di euro sottoscritto dal fondo di Singapore, che servirà a tagliare il debito della holding a 380 milioni di euro da 600 milioni, in attesa dell’ok agli investimenti negli scali aeroportuali capitolini.

BILANCIO ATLANTIA GENNAIO-SETTEMBRE 2012

Tutto gira intorno alla firma del nuovo Contratto di Programma per AdR, necessario per dare il via al piano di investimenti da 12 miliardi di euro fino al 2044. La decisione dovrebbe arrivare entro fine anno. Intanto, stamattina in borsa il titolo Atlantia guadagna lo 0,15% a 13,54 euro, mentre Gemina perde lo 0,74% a 0,8095 euro: secondo Equita Sim il titolo Gemina è da comprare con target price a 0,97 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>