Aumento di capitale Fiat escluso da Marchionne

di Redazione Commenta

L'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, durante il suo intervento a margine del meeting dell'Amicizia a Rimini ha...

L’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, durante il suo intervento a margine del meeting dell’Amicizia a Rimini ha escluso che il pesante calo registrato dal titolo Fiat nel corso delle ultime settimane sia stato causato dalla situazione debitoria della casa automobilistica torinese, lasciando intendere che invece ha molto a che vedere con l’andamento del mercato italiano ed europeo dell’auto e con le previsioni relative al loro andamento nel 2012.

Il titolo Fiat, ricordiamo, da inizio agosto a ieri risulta essere il peggior titolo dell’FTSE Mib, con un calo complessivo del 42,77%.


Marchionne, infatti, ha sottolineato che i finanziamenti che Fiat riceve vengono puntualmente restituiti con tanto di interessi, chiarendo al contempo che l’azienda non ha alcuna intenzione di lanciare un aumento di capitale.

[ANDAMENTO DI FIAT INDUSTRIAL NEL MESE CRITICO]

Per quanto riguarda l’andamento del mercato italiano dell’auto, in particolare, Marchionne ha affermato che con ogni probabilità al termine del 2011 si registrerà il livello più basso dal 1996, intorno a 1,7 milioni di vetture. Analoga previsione riguarda il mercato dell’auto europeo, che secondo l’Ad di Fiat e Chrysler registrerà una marcata flessione nel 2011 per poi proseguire il trend negativo anche nel corso del 2012.

Al contrario, invece, il mercato americano continua a andare bene e con ogni probabilità sia quest’anno che nel 2012 si registreranno risultati in linea con le attese.

A Piazza Affari il titolo Fiat oggi registra un’inversione di tendenza rispetto ai giorni scorsi, nel pomeriggio segna infatti un rialzo di oltre quattro punti percentuali a 4,128 euro.

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>