Aumento di capitale Rcs consigliato da Kepler

di Redazione 1

Gli analisti di Kepler hanno comunicato questa mattina di aver tagliato il target price su Rcs Mediagroup portandolo da 0,87 a 0,35 euro, confermando al contempo rating "reduce" sul titolo...

Gli analisti di Kepler hanno comunicato questa mattina di aver tagliato il target price su Rcs Mediagroup portandolo da 0,87 a 0,35 euro, confermando al contempo rating “reduce” sul titolo.

Nell’esprimere la loro valutazione gli analisti della banca d’affari hanno spiegato che la decisione è stata presa alla luce delle cattive condizioni economiche in cui versa il gruppo editoriale, affermando che a loro avviso è assolutamente necessario lanciare un aumento di capitale.

RCS RIFIUTA OFFERTE PER CESSIONE PERIODICI

Secondo gli esperti di Kepler, infatti, attraverso un’operazione di ricapitalizzazione il gruppo editoriale riuscirebbe ad abbattere il 70% circa del suo debito, migliorando notevolmente la sua posizione finanziaria.

L’ipotesi di un aumento di capitale era già stata avanzata lo scorso aprile, un’ipotesi che però fu prontamente smentita dall’amministratore delegato di Rcs, Antonio Perricone, il quale sottolineò che non era in programma alcun aumento di capitale. Nonostante la smentita, tuttavia, non si esclude un’inversione di rotta da parte dei vertici del gruppo editoriale, soprattutto in considerazione del peggioramento della situazione economica registrato nel corso degli ultimi mesi e delle previsioni non proprio positive in merito all’andamento del mercato pubblicitario. Gli esperti prevedono infatti che a causa del rallentamento economico si registrerà nel corso dei prossimi mesi un calo degli investimenti pubblicitari.

SEMESTRALE RCS MEDIAGROUP GENNAIO GIUGNO 2011

Rcs Mediagrup, ricordiamo, ha archiviato il primo semestre dell’anno con ricavi consolidati pari a 1.029,1 milioni, ossia in leggera flessione rispetto ai 1.045 milioni realizzati nel primo semestre 2010. L’utile netto è risultato negativo per 19,5 milioni, in peggioramento rispetto al rosso di 9,8 milioni registrato nel corrispondente periodo dello scorso anno. Al 30 giugno 2011 l’indebitamento finanziario è risultato pari a 967,6 milioni.

In Borsa Rcs risente della valutazione negativa arrivata da Kepler e del forte calo registrato a Piazza Affari, nel primo pomeriggio il titolo del gruppo editoriale segna infatti una flessione di oltre quattro punti percentuali a quota 0,6845 euro.

Commenti (1)

  1. chiunque abbia avuto a che fare con le redazioni periodici rcs, conosce benissimo la situazione..organici sovradimensionati per nepotismi a discapito della qualita’ e del merito, nessun rinovamento tra i direttori e inciuci di ogni genere..ho assistito a scene agghiaccianti di imbarazzo generale durante presentazioni ed eventi con direttori moda che non parlano neanche l’inglese e che pero’ sono su quella sedia da 10-15 anni..con questi presupposti puo’ funzionare un’azienda globale? scartano i giovani a discapito di famigliarismi di ogni genere..e’ un tale schifo che a parlarne e’ persino nauseante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>