Borsa italiana in crescita a metà seduta unica in Europa

di Carlo Valuta Commenta

A Piazza Affari si registra il segno più dopo un’apertura debole con dato negativo. In Europa prevale il segno negativo e Piazza Affari è l’unica a mostrare una andamento in crescita. Una crescita che segue quella dei futures a Wall Street e che segna un inversione di tendenza rispetto alla mattina. Il Ftse Mib guadagna lo 0,26% a 18.774 punti. In particolare evidenza i titoli bancari. Bene Ubi con il +1,96%, Intesa Sanpaolo con il +1,47%, Unicredit con il +1,07% e Bpm con il +1,15%. Tra gli altri titoli, buona performance di Pirelli a seguito del report con le raccomandazione positive di Hbsc e delle analisi finanziarie degli esperti di Equita. Anche Finmeccanica mostra segni di crescita con il +0,95% favorita dalle notizie di una possibile commessa da 280 milioni per un addestratore di volo in Polonia.

Tra i titoli bancari in Europa, bene Caixabank con il +1,43%, Barclays con il +1,19%, Rbs con il +1,07% e Commerzbank con il +1,2%; segno negativo per Banco Popular Espanol con il -1,19% e SocGen con il -0,62%.

Per le commodities si registra una particolare pressione che nasce dalle quotazioni dei metalli all’asta di Londra. Segno negativo per Polymetal  con il -3,88%, Vedanta con il -2,94%, Fresnillo con il -2,6%, Antofagasta con il -2,04% e Boliden con il -1,62%.

Tra gli altri titoli, bene le squadre di calcio Roma, Lazio e Juventus. La Roma fa registrare un +9,4% per le voci dell’ingresso di un nuovo azionista cinese nel capitale. La Lazio è al +7,68% e la Juventus è al ++2,19%. Eni ed Enel sono in negativo con ispettivamente il -0,44% e -0,24%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>