Enel cessione quota Terna

di Stefania Russo Commenta

Enel ha ceduto l'intera partecipazione detenuta in Terna, pari al 5,1% del capitale (102.384.037 azioni ordinarie)...

A Piazza Affari stamane viaggiano in territorio negativo sia Enel che Terna, che poco prima delle 11:00 cedono rispettivamente l’1,54% a 3,076 euro e lo 0,93% a 2,776 euro.

Ad influire negativamente sull’andamento dei due titoli è soprattutto la notizia diffusa stamane della cessione da parte di Enel dell’intera partecipazione detenuta in Terna, pari al 5,1% del capitale (102.384.037 azioni ordinarie).

ACQUISTO AZIONI ENEL CONSIGLIATO DA GOLDMAN SACHS

A fronte di tale cessione, dunque, il colosso elettrico ha intascato un corrispettivo pari a 281 milioni di euro (2,74 euro per azione), per una plusvalenza su base consolidata, al netto degli oneri accessori, di 178 milioni.

ENEL NESSUN ACCONTO SUL DIVIDENDO PER ESERCIZIO 2012

Nella nota mediante la quale è stata annunciata la cessione viene specificato che l’operazione è stata realizzata attraverso una procedura di accelerated bookbuilding rivolta a investitori istituzionali italiani ed esteri. Il regolamento dell’operazione avverrà mediante consegna dei titoli e pagamento del corrispettivo il 7 febbraio prossimo. Per realizzare l’operazione Enel si è affidata a Banca IMI, J.P. Morgan, Mediobanca e Unicredit, che hanno rivestito il ruolo di joint bookrunner.

Anche durate la seduta di ieri, ricordiamo, il titolo Enel nel corso della mattinata ha viaggiato in territorio negativo, ad influire negativamente è stato l’annuncio della mancata distribuzione di un acconto sul dividendo in relazione all’esercizio 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>