Quotazione Bpm in calo per timori aumento capitale

di Stefania Russo Commenta

A Piazza Affari la quotazione Banca Popolare di Milano segna una flessione di oltre sei punti percentuali a quota 2,648 euro. La performance negativa è ricondotta in larga parte ai...

A Piazza Affari la quotazione Banca Popolare di Milano segna una flessione di oltre sei punti percentuali a quota 2,648 euro. La performance negativa è ricondotta in larga parte ai timori relativi ad una possibile ricapitalizzazione sulla scia della decisione di Ubi Banca di lanciare un aumento di capitale.

Secondo quanto riportato da alcune fonti, infatti, Mediobanca avrebbe illustrato al Consiglio di amministrazione dell’istituto bancario i vantaggi che deriverebbero da un aumento di capitale.


Il team di Mediobanca, in particolare, pur riconoscendo che la situazione di Bpm è tra le migliori, avrebbe sottolineato come una eventuale ricapitalizzazione porterebbe diversi vantaggi. Anzitutto l’operazione consentirebbe alla banca di essere tra i primi istituti bancari a raggiungere i target fissati da Basilea 3, inoltre mediante un aumento di capitale la banca potrebbe sfruttare meglio gli effetti della ripresa economica.

Il presidente Massimo Ponzellini non ha voluto sbilanciarsi, tuttavia ha lasciato intendere la sua propensione al lancio dell’operazione, nonostante lui stesso alcuni giorni fa aveva negato la possibilità di procedere ad una ricapitalizzazione. La decisione definitiva in merito, tuttavia, verrà presa nel corso della riunione del Consiglio di amministrazione di oggi pomeriggio, durante la quale verranno approvati i risultati realizzati dal gruppo nel corso del 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>