Target price Enel alzato da JP Morgan

di Redazione 1

JP Morgan ha comunicato di aver rivisto al rialzo il target price sulla quotazione Enel portandolo da 5 a 5,5 euro, confermando al contempo il rating overweight..

JP Morgan ha comunicato di aver rivisto al rialzo il target price sulla quotazione Enel portandolo da 5 a 5,5 euro, confermando al contempo il rating “overweight”.

La banca d’affari statunitense, in particolare, ha motivato la sua decisione spiegando che il valore attuale del titolo presenta uno sconto del tutto ingiustificato nei confronti degli altri titoli facenti parte del medesimo settore, nonostante si tratta di una tra le più grandi aziende a capitalizzazione del mercato europeo.


JP morgan ha inoltre spiegato che Enel a suo avviso continua a godere di una tra le migliori combinazioni, fatta di multipli poco alti, di utili a basso rischio e di un newsflow piuttosto interessante per quanto riguarda il settore di appartenenza, a cui va sommata la forte generazione di cassa che rappresenta un fattore chiave della sua differenziazione rispetto ai titoli delle aziende concorrenti. Nonostante la valutazione positiva, tuttavia, la quotazione Enel a Piazza Affari segna al momento una flessione dello 0,13% a 4,584 euro.

Leggermente migliore la performance di Enel Green Power, la controllata attiva nel settore delle energie rinnovabili, che sul listino milanese segna al momento un rialzo dello 0,78% a 2,056 euro. Secondo gli analisti Enel Green Power sta traendo beneficio dal terribile annuncio dell’Agenzia per la sicurezza nazionale ed industriale, che ha alzato la valutazione sull’incidente nucleare di Fukushima al settimo livello, lo stesso livello di Cernobyl. La tragedia accaduta in Giappone, infatti, secondo gli esperti porterà i governi ad optare per forme di energia alternative al nucleare, tra cui figurano in prima linea le energie rinnovabili.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>