Titolo Fiat Industrial

di Redazione 1

Fiat Industrial, nata a seguito della scissione delle attività del gruppo Fiat relative al settore dei veicoli industriali e agricoli da quelli relativi al settore auto..

Aggiornamento 10/01/2011
Nella prima settimana di quotazione Fiat Industrial ha messo a segno un rialzo complessivo del 10%, a sorpresa leggermente inferiore rispetto al 13% di Fiat Spa, anche se gli esperti sottolineano che per l’assestamento saranno necessari un pò di giorni, sebbene al termine della prima settimana sul listino milanese il bilancio complessivo è senza dubbio positivo.

Oggi a Piazza Affari poco dopo le 15:00 Fiat Industrial perde lo 0,93% a 9,53 euro, seguendo il trend negativo odierno della maggior parte dei titoli quotati sulla borsa italiana.


Aggiornamento 05/01/2011
A Piazza Affari il titolo Fiat Industrial registra intorno alle 13:30 una flessione del 2,84% a 8,55 euro, nonostante la valutazione positiva arrivata da Deutsche Bank, che questa mattina ha avviato la copertura sul titolo fissando un rating “buy” ed un target sul prezzo a 10,50 euro. La banca ha fatto sapere di essere certa che nel corso del 2011 Iveco e di CNH registreranno una forte ripresa, sottolineando come i due marchi un tempo erano i veri e propri gioielli del Lingotto.

Fiat Industrial, inoltre, stamani ha diffuso un comunicato mediante il quale ha annunciato una nuova struttura organizzativa e la nascita dell’Industrial Executive Council (Iec).

Aggiornamento 04/01/2011
Fiat Industrial il giorno successivo a quello della sua prima quotazione in Borsa non registra variazioni di prezzo rilevanti. Il titolo, infatti, dopo i 9,05 euro registrati in tarda mattinata segna intorno alle 14:45 un valore pari a 8,905 euro, in flessione di oltre un punto percentuale.

La performance di Fiat Industrail, dunque, nel suo secondo giorno di quotazione appare inferiore rispetto a quella del titolo Fiat Spa, che invece segna un un rialzo del 6,26% a 7,465 euro.

03/01/2011
Fiat Industrial, società nata a seguito della scissione delle attività del gruppo Fiat relative al settore dei veicoli industriali e agricoli da quelle relative al settore auto, ha aperto stamane le contrattazioni a 9 euro per poi registrare immediatamente un lieve calo a 8,85 euro, contro le stime del consensus che parlavano 9,2 euro.

Al debutto la somma del valore dei due titoli raggiunge quota 16 euro, un risultato leggermente superiore rispetto alla chiusura di Fiat di venerdì scorso a 15,43 euro e contro i 16,8 euro relativi alle le stime del consensus.

Intorno alle 12:45 il titolo Fiat industrial segna 8,91 euro, rimanendo quindi sui valori del prezzo di apertura di questa mattina, per poi risalire a 9 euro intorno alle 16:00. Pur essendo leggermente inferiore rispetto alle stime del consensus, il debutto in Borsa di Fiat Industrial può dirsi tutto sommato soddisfacente, soprattutto alla luce dell’ottimismo manifestato dagli analisti.

L’amministratore delegato Sergio Marchionne, questa mattina presente presso la sede della Borsa Italiana per assistere al debutto dei due titoli, ha affermato che la quotazione in Borsa di Fiat Industrial è stata una mossa obbligata, in quanto era ormai diventato praticamente impossibile continuare a tenere insieme due settori che non hanno nessuna caratteristica economica e industriale in comune.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>