Stm vola spinta dai dati Intel

di Alessandro Bombardieri Commenta

E' un periodo di euforia in borsa, con tutti i listini mondiali e i titoli principali che continuano una risalita vigorosa...

E’ un periodo di euforia in borsa, con tutti i listini mondiali e i titoli principali che continuano una risalita vigorosa, i numeri di ieri parlano di un Ftse Mib che a Piazza Affari ha chiuso le contrattazioni a +3,68% a quota 19.130 punti e l’All Share +3,52% a 19.781 punti.

In Europa Francoforte ha segnato un rialzo del 3,07%, Londra +2,57% e Parigi +2,9%. I settori in grande spolvero sono soprattutto quelli tecnologici, trainati dai dati diffusi da Intel, quello bancario e quello dell’auto.

Stm a Milano ieri è stato il miglior titolo facendo segnare un guadagno del 7,79%, spinto per l’appunto dai dati di Intel, che ha segnato il miglior risultato degli ultimi 20 anni. Ottimi acquisti anche sul settore bancario, grazie anche ai dati fiduciosi che arrivavano da Goldman Sachs, Banco Popolare +6,79%, Pop Milano +4,99%, Unicredit +5,09% Intesa San Paolo +2,95%.

Anche il settore petrolifero è stato protagonista di molti investimenti, uno dei motivi è il prezzo del petrolio, sempre fermo vicino a quota 60 dollari al barile, dopo qualche settimana di incertezza hanno guadagnato titoli come Saipem (+4,97%), Tenaris (+4,25%) e Eni (+4,04%).

Come detto il settore auto ha segnato buoni numeri, soprattutto Fiat (+4,71%) e Pirelli (+7,11%) nel giorno in cui i dati sulle immatricolazioni di giugno 2009 hanno fatto segnare un aumento della quota di mercato del gruppo torinese pari all’8,6%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>