Banche greche declassate da Moody’s

di Redazione 2

Il progressivo indebolimento del quadro macroeconomico del Paese ha portato l'agenzia Moody's a declassare ben cinque istituti bancari..

Il progressivo indebolimento del quadro macroeconomico della Grecia ha portato l’agenzia Moody’s a declassare ben cinque istituti bancari, si prevede infatti che la situazione di difficoltà che sta colpendo il Paese avrà un impatto negativo sugli asset delle banche.

Le banche che sono state colpite dal giudizione negativo dell’agenzia sono National Bank of Greece, il cui giudizio è passato a A2 da A1, Piraeus Bank, che è stata portata a Baa1 da A2, EFG Eurobank Ergasias, Alpha Bank e Emporiki Bank of Greece, che passano a A3 da A2. Al contempo Moody’s ha declassato anche il rating sui depositi e il debito di Emporiki Bank of Greece.


Sul fronte dei mercati finanziari le rassicurazioni arrivano dal sostegno dell’Unione europea, anche da questo punto di vista però non c’è da stare troppo tranquilli visto che, come ha affermato il portavoce del commissario per gli affari economici e monetari, questi sono dei cambiamenti che non possono avvenire da un giorno all’altro.

Tuttavia, secondo il presidente della Bce Jean-Claude Trichet, i mercati dovrebbero essere in grado di riconoscere gli sforzi compiuti dal governo greco che per cercare di risanare il suo deficit ha messo a punto un piano convincente e coraggioso.

Tra la fine di aprile e l’inizio di maggio la Grecia emetterà un global bond in dollari per cercare di raccogliere 10 miliardi di dollari entro la fine di maggio, il rischio è quello di dover pagare 13 miliardi di euro in più di interessi relativi ai bond emessi quest’anno.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>