Dividendo 2012 Brembo esercizio 2011

di Lucia Guglielmi Commenta

Rispetto al 2010 la società ha archiviato il 2011 con un giro d’affari in aumento del 16,7% a 1,25 miliardi di euro in virtù dell’apporto positivo di tutte le divisioni e di tutte le aree geografiche in cui la società opera.

L’Assemblea degli Azionisti di Brembo S.p.A., società quotata in Borsa a Piazza Affari e leader nei sistemi frenanti, è stata convocata dal Consiglio di Amministrazione alle ore 11 del 20 aprile del 2012 presso gli uffici di Stezzano, in Provincia di Bergamo.

A darne notizia in data odierna è stata proprio Brembo S.p.A. in concomitanza con l’esame e l’approvazione dei dati 2011 da parte del Consiglio di Amministrazione. Rispetto al 2010 la società ha archiviato il 2011 con un giro d’affari in aumento del 16,7% a 1,25 miliardi di euro in virtù dell’apporto positivo di tutte le divisioni e di tutte le aree geografiche in cui la società opera.



TARGET PRICE BREMBO ALZATO DA BANCA IMI

Luce verde anno su anno anche per i margini di Brembo S.p.A. visto che l’Ebit 2011 è cresciuto del 30,1% a 73,3 milioni di euro, e l’Ebitda del 14% a 148,8 milioni di euro. Di conseguenza l’utile netto 2011 si è attestato in crescita del 33,1% a 43 milioni di euro a fronte di investimenti effettuati nell’anno a 165 milioni di euro.

TITOLO BREMBO IN RIALZO PER PREVISIONI 2011

In virtù degli ottimi dati di Bilancio 2011, per gli azionisti Brembo S.p.A. arriva il dividendo. ll CdA della società, in relazione all’utile conseguito, proporrà la distribuzione di una cedola unitaria di 0,30 euro per azione, mentre la quota restante dell’utile andrà a riserva. Il CdA proporrà il pagamento del dividendo il 10 maggio a fronte dello stacco della cedola, la numero 20, il 7 maggio del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>