Allianz Global Investor spiega i temi di investimento per il 2014

di Carlo Valuta Commenta

Una cosa nel 2014 è certa – spiega Allianz Global Investors nell’ultimo outlook mensile – i tre principali temi di investimento saranno: liquidità, liquidità e liquidità. La famosa liquidità immessa dalle banche centrali nei mercati monetari e, indirettamente, nei mercati azionari e finanziari. Un processo che da tempo monitoriamo con attenzione e che la Federal Reserve ha intenzione di limitare e rallentare, seppure con la massima gradualità, tramite il tapering avviato appena prima di Natale.

Le autorità monetarie hanno ormai da tempo ridotto il focus sull’obiettivo della stabilità dei prezzi. Un fattore positivo è la mancanza di pressioni inflazionistiche grazie all’andamento della massa monetaria internazionale e all’utilizzo della capacità produttiva o del mercato del lavoro.Le banche centrali spingono gli investitori ad investire negli asset rischiosi e naturalmente ciò ha senso in presenza di crescita e utili societari, tanto più che l’aumento dei corsi azionari degli ultimi mesi sui principali mercati finanziari è stato sostanzialmente trainato dall’espansione dei multipli. Le attese di utili per il nuovo anno possono essere considerate realistiche, anche se ambiziose.

Prezzo Oro, previsioni trend 2014
Come va dunque la crescita? I dati economici internazionali sono migliorati nel corso dell’anno e nel contempo, si osserva una maggiore correlazione tra l’andamento dei paesi industrializzati e quelli emergenti. I livelli positivi dei leading e sentiment indicator suggeriscono una prosecuzione nel miglioramento del contesto economico per i prossimi mesi.

Chrysler ora appartiene alla galassia Fiat

Naturalmente anche nel 2014 saranno presenti rischi ed effetti collaterali che andranno monitorati con attenzione. La liquidità potrebbe alimentare la formazione di bolle, ma per il momento sui mercati azionari sembrano non essere presenti. Cominciamo quindi il nuovo anno consigliando di sovrappesare ancora le asset class rischiose e di sfruttare eventuali storni per incrementare le posizioni in portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>