Spread BTP-Bund sotto 400 punti dopo asta BOT

di Redazione Commenta

Dopo l'esito dell'asta BOT del 27 gennaio 2011, lo spread tra i BTP italiani e i Bund tedeschi è tornato sotto...

Dopo l’esito dell’asta BOT del 27 gennaio 2011, lo spread tra i BTP italiani e i Bund tedeschi è tornato sotto la soglia dei 400 punti, a 398 punti base, un livello che non si toccava ormai dallo scorso settembre.

Il calo del differenziale tra i titoli italiani e quelli tedeschi registrato oggi è dovuto ad un calo del rendimento del buono decennale al di sotto del 6%, a quota 5,86%. Contestualmente, inoltre, il benchmark quinquennale stamane ha registrato il livello minimo intraday del 4,75%.

ASTE TITOLI DI STATO FEBBRAIO 2012

L’attenzione è ora puntata sull’asta dei BTP che si terrà domani, l’ultimo appuntamento del mese per il collocamento dei titoli di Stato. Se anche domani il rendimento dovesse registrare un calo la notizia sarebbe accolta favorevolmente dai mercati finanziari in quanto si tratterebbe di un segnale positivo per l’Italia.

ASTE TITOLI DI STATO 2012

In ogni caso le previsioni degli esperti sono positive. Secondo le stime di Prometeia, infatti, nel corso del 2011 il differenziale tra i BTP italiani e i Bund tedeschi dovrebbe calare fino a 360 punti base, mentre per quanto riguarda il successivo biennio si ritiene che difficilmente si riuscirà a scendere sotto i 300 punti a causa degli effetti dell’attesa recessione europea.

Nonostante l’esito positivo dell’asta di questa mattina e il calo dello spread tra BTP e Bund, Piazza Affari continua mostrare una certa debolezza, con l’Ftse MIB che cede lo 0,18% a 13.50 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>