Spread Btp-Bund torna sulle montagne russe

di Redazione Commenta

Dopo un minimo di giornata in area 460 lo spread Btp-Bund è attualmente balzato sopra i 490 punti.

Quella odierna è stata una sessione a due facce per lo spread Btp-Bund, che in mattinata aveva aperto in calo per poi incrementare la flessione poco dopo le ore 11 quando s’è conosciuto il buon esito delle aste del Mef sui Buoni del Tesoro Poliennali (Btp).

Ad un’ora dal close dei mercati, invece, l’azionario europeo ha invertito la rotta a colpi di vendite sui titoli bancari, così come gli spread rispetto al Bund dei titoli di Stato italiani, francesi e spagnoli hanno repentinamente invertito la rotta; in particolare, dopo un minimo di giornata in area 460 lo spread Btp-Bund è attualmente balzato sopra i 490 punti.



ESITO ASTA BTP 13 GENNAIO 2012

A pesare sul sentiment sono in questo momento le indiscrezioni che rimbalzano dalle agenzie di stampa straniere di un imminente declassamento del rating sul debito sovrano francese da parte dell’Agenzia Standard & Poor’s. In tal caso, quindi, la Francia perderebbe la tripla “A” sul proprio debito mentre la Germania, stando alle indiscrezioni, manterrebbe il grado di massima solvibilità sul proprio debito pubblico.

ASTA BOT SEMESTRALI E CTZ BUONA DOMANDA

E così se lo spread tra il Btp ed il Bund a dieci anni è tornato sulle montagne russe, anche il differenziale tra i titoli francesi e quelli tedeschi ha preso il volo attestandosi questo momento in area 135 punti base. Sale anche il differenziale Spagna-Germania sul filo dei 350 punti base. Male anche l’euro che contro il dollaro, dopo i guadagni registrati in mattinata, è attualmente in calo ed in area 1,265 nei confronti del biglietto verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>