Debiti Pubblica Amministrazione fino a 130 miliardi di euro

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Trattasi di una cifra molto alta e decisamente superiore alle recenti risorse sbloccate attraverso la Cassa Depositi e Prestiti.

Tra i 120 ed i 130 miliardi di euro. E’ questo, secondo un’elaborazione della Cgia di Mestre, l’ammontare dei pagamenti arretrati della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese italiane. Il dato è stato ricavato dall’Associazione degli artigiani mestrina tenendo conto di un’indagine della Banca D’Italia, ed includendo la stima sui debiti della Pubblica Amministrazione nei confronti delle imprese che hanno meno di 20 dipendenti.



ECONOMIA ITALIANA TRA INFLAZIONE E PRESSIONE FISCALE

Trattasi di una cifra molto alta e decisamente superiore alle recenti risorse che sono state sbloccate per il 2013 e per il 2014 attraverso la Cassa Depositi e Prestiti. Pur tuttavia c’è da rilevare, sempre in base ai dati forniti dalla Cgia di Mestre, che dall’inizio del 2013 la Pubblica Amministrazione sta pagando in tempi leggermente più rapidi.

► ► INVESTIRE NELLA GREEN ECONOMY, LA NUOVA FRONTIERA INDUSTRIALE

Si registra infatti una discesa media di dieci giorni di ritardo in meno rispetto al 2012 con l’auspicio che questa tendenza al miglioramento nel corso dell’anno possa essere ancora più accentuata. A fronte delle stime sopra citate, secondo la Cgia di Mestre dovrebbe essere però lo Stato italiano a censire puntualmente i debiti delle Amministrazioni Pubbliche.

MUTUI PIU’ ECONOMICI 2011

Ed in ogni caso rispetto alla media Ue i ritardi di pagamento in Italia da parte della Pubblica Amministrazione (PA) sono abissali visto che la media italiana è infatti pari a ben 170 giorni contro i 61 di media Ue. Scoraggiante è inoltre il confronto con la Germania dove la PA paga in media entro appena 36 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>