Risultati asta Ctz e Btp€i 25 febbraio 2013

by Redazione Commenta

In attesa di conoscere l’esito della tornata elettorale, stamattina il Tesoro ha effettuato la prima delle tre aste previste per questa settimana collocando i Certificati del Tesoro Zero Coupon e i Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione europea

 In attesa di conoscere l’esito della tornata elettorale, stamattina il Tesoro ha effettuato la prima delle tre aste previste per questa settimana collocando i Certificati del Tesoro Zero Coupon e i Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione europea. La domanda è risultata tutto sommato positiva, mentre i tassi sono cresciuti rispetto all’asta precedente. Nonostante ciò Piazza Affari continua a salire con decisione: l’indice FTSE Mib sale dell’1,76%, mentre lo spread Btp-Bund quota poco sotto 285 punti base.

Andando nel dettaglio dell’asta, Bankitalia ha comunicato che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato la terza tranche dei Ctz con scadenza 31 dicembre 2014, codice Isin IT0004890890 per un ammontare complessivo pari a 2,818 miliardi di euro. Il Mef prevedeva di collocare un importo compreso tra 2 miliardi e 3 miliardi di euro. Sono stati richiesti Ctz per 4,64 miliardi di euro: il rapporto di copertura è aumentato a 1,65 da 1,45.

â–º TASSI BTP DECENNALI AI MINIMI DA OTTOBRE 2010

Il rendimento dei Ctz biennali è cresciuto all’1,682% dall’1,434% dell’asta di gennaio. Il Tesoro ha poi collocato titoli di stato indicizzati all’inflazione europea con scadenza a 10 e 15 anni. In dettaglio, è stata emessa la 26-esima tranche dei Btp€i scadenza 15 settembre 2021, codice Isin IT0004604671, cedola annua lorda del 2,1%.

► PIAZZA AFFARI: QUALI RISCHI E OPPORTUNITA’ PER IL 2013

Il Tesoro ha poi piazzato l’ottava tranche di Btp€i scadenza 15 settembre 2026, codice Isin IT0004735152, cedola annua lorda del 3,1%. Complessivamente il Mef ha emesso 1,25 miliardi di euro di Btp€i, ovvero il top della forchetta prevista tra 500 milioni e 1,25 miliardi di euro. Il rendimento del titolo al 2021 è stato del 2,79%, quello del titolo al 2026 del 3,23%.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>