Eni valuta diminuzione quota in Snam Rete Gas

di Gianni Puglisi 1

Secondo alcune indiscrezioni di stampa Eni sta valutando la possibilità di diminuire la sua quota in Snam Rete Gas al di sotto del 50% del capitale. Le indiscrezioni..

Secondo alcune indiscrezioni di stampa Eni sta valutando la possibilità di diminuire la sua quota in Snam Rete Gas al di sotto del 50% del capitale. Le indiscrezioni sono state commentate dal Eni che attraverso un portavoce ha confermato che già da diverso tempo sono allo studio dei progetti relativi a possibili razionalizzazioni del portafoglio degli asset regolati, allo stesso tempo però ha anche sottolineato che ad oggi nessuno di questi progetti è stato convincente al punto tale da tale da consentire una sufficiente e completa valutazione o una delibera da parte degli organi sociali competenti.

Secondo le indiscrezioni la diminuzione da parte di Eni della sua quota in Snam Rete Gas andrebbe a completare l’operazione di ristrutturazione della divisione G&P cominciata a inizio 2009 con la cessione di Italgas e Stogit a Snam Rete Gas.


Le indiscrezioni, in particolare, parlano di una riduzione della partecipazione dal 50% al 27% attraverso la distribuzione di un dividendo in azioni Snam Rete Gas. Eni, in particolare, per scendere al 27% dovrebbe distribuire circa 900 milioni di titoli Snam Rete Gas, un processo questo che per la completa realizzazione potrebbe richiedere diversi anni, in modo da aggiungere al dividendo cash una componente in natura.


L’operazione, inoltre, apporterebbe due ulteriori vantaggi, favorire l’accordo con l’Unione Europea ed evitare così sanzioni dall’indagine relativa all’abuso di posizione dominante nel mercato europeo del gas e allo stesso tempo deconsolidare il debito di Snam nel medio termine in quanto per Snam Rete Gas si andrebbe a creare una pressione sul titoloalla luce del fatto che le azioni potrebbero essere vendute direttamente sul mercato. Nonostante la smentita di Eni, dunque, gli analisti sono convinti che l’operazione possa concludersi nei prossimi mesi.

Nel frattempo la notizia ha avuto conseguenze in Borsa dove Snam Rete Gas ha perso il 2,71% a quota a 3,415 euro mentre Eni ha registrato un +2,65% a 17,45 euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>