Nasce Generali Real Estate

di Redazione Commenta

Il Consiglio di amministrazione di Generali ha approvato la concentrazione in un unica entità, chiamata Generali Real Estate...

Il Consiglio di amministrazione di Generali ha approvato la concentrazione in un unica entità, chiamata Generali Real Estate, delle attività di servizi e di gestione degli investimenti immobiliari.

La nuova società sarà operativa a partire da luglio 2012 e avrà un patrimonio in gestione di circa 28 miliardi euro, puntando a raggiungere nel 2016 ben 36 miliardi di euro di masse complessive in gestione, con un tasso di crescita annuo di circa il 6%.

GIUDIZIO ANALISTI TITOLO BANCA GENERALI

Generali Real Estate vanta un’ampia presenza a livello internazionale, essendo presente in numerosi paesi quali Italia, Francia, Germania, Austria, Spagna, Belgio, Olanda, Svizzera, Paesi dell’Est Europa, Israele e Asia.

Il presidente della nuova società sarà Raffaele Agrusti, attuale direttore generale e Cfo di Generali, mentre il ruolo di amministratore delegato sarà affidato a Giancarlo Scotti.

BANCA GENERALI RIORGANIZZA LE ATTIVITÀ DI GESTIONE

La struttura della nuova società sarà definita in maniera tale da inglobare le attività di definizione della strategia globale, di pianificazione strategica e di gestione delle attività cross border delle unità locali, ossia le attuali società immobiliari presenti nei diversi Paesi e dedicate al presidio dei mercati locali.

Giovanni Perissinotto, Ceo di Generali, è apparso entusiasta per la creazione della nuova società, attraverso la quale a suo avviso si riuscirà a valorizzare un patrimonio immobiliare unico e irripetibile, un’operazione che gioverà sia agli azionisti che agli assicurati.

A Piazza Affari il titolo Generali nel pomeriggio cede lo 0,21% dopo aver guadagnato oltre un punto percentuale nel corso della mattinata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>