Quota di mercato Fiat raggiunge 8,8% nel 2009

di Redazione 1

Fiat Automobiles Group chiude il 2009 con risultati entusiasmanti, in termoni di vendite si tratta del miglior risultato conseguito dal 2001 ad oggi..

Fiat Automobiles Group chiude il 2009 con risultati entusiasmanti, in termini di vendite si tratta del miglior risultato conseguito dal 2001 ad oggi. La casa automobilistica torinese, in particolare, nel corso dell’anno appena trascorso ha superato 1,2 milioni di immatricolazioni, che risultano quindi in crescita del 7,1% rispetto al 2008.

Al contempo Fiat ha aumentato la propria quota di mercato portandola all’8,8%, ossia in rialzo di 0,5 punti percentuali. La crescita registrata nel 2009 è la quarta consecutiva, dal 2005 ad oggi la quota di mercato di Fiat è aumentata del 2,2%.


I risultati positivi conseguiti nel corso del 2009 non riguardano solo il mercato italiano ma anche i principali mercati europei. In Italia, in particolare, Fiat è riuscita a raggiungere una quota del 32,8% con una crescita di ben 4,8 punti percentuali dal 2005; in Germania Fiat ha conseguito il miglior risultato degli ultimi venti anni con 180.000 immatricolazioni, in crescita del 79% rispetto all’anno precedente, e con una quota del 4,7%. In Francia le immatricolazioni sono state 100.000, in crescita del 12%, con una quota del 4,4% mentre nel Regno Unito ci sono state 72.000 immatricolazioni, in crescita del 14,2% e una quota al 3%.


La buona performarce ha riguardato tutti i brand, per Fiat le vendite sono cresciute del 7,2% e la quota di mercato è arrivata a toccare il 7,1%; Lancia ha registrato 121.000 immatricolazioni e ha raggiunto la quota più alta degli ultimi otto anni (0,9%) mentre Alfa Romeo ha portato la sua quota allo 0,8%.

Un contributo determinante è arrivato dalle vetture alimentate a metano e GPL che con ben 230.000 immatricolazioni hanno rappresentato un quinto delle vendite totali di Fiat in Europa. Per quanto riguarda i vari modelli a contribuire più di tutti all’ottima performance del 2009 sono state la 500, la Panda e la Punto.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>