STM spinta in borsa da Sandisk e Ubs

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ubs ha dato una mano al settore tecnologico e a Stm.

Stmicroelectronics ieri ha goduto di un’ottima giornata a Piazza Affari, chiudendo nettamente meglio rispetto a tutto il resto del mercato, grazie all’ottima intonazione del comparto tecnologico europeo, lo Stoxx. Il titolo STM ha chiuso la giornata di borsa in rialzo dell’1,53% a quota 6,64 euro per azione.

A spingere al rialzo il titolo Stm è stata in gran parte la crescita dell’indice Sox a Wall Street grazie al rialzo del produttore di memorie flash Sandisk Corp, che ieri ha fatto segnare una crescita del 10%.

Sandisk, primo produttore mondiale di memorie flash Nand, venerdì ha alzato le stime di ricavi per il primo trimestre dell’anno, oltre ad aver dichiarato che nei prossimi anni ci sarà una grande ripresa del settore.

Ma anche Ubs ha dato una mano al settore tecnologico e a Stm, infatti ha alzato le stime di crescita dei ricavi per il 2010 per quel che riguarda l’intero settore dei semiconduttori, portando le stime di crescita dal precedente 12% all’attuale 18%.

Le stime relative al 2011 invece sono state abbassate dal 7% al 5%. Il rating è passato da positive a neutral su Stm. Ubs ha favorito altri titoli come Intel, Marvell, Analog Devices e Samsung, Arm, Asml e Infineon.

Micron Technology è stato valutato neutral (da buy) e SanDisk neutral (da sell).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>