Trimestrale Chrysler aprile giugno 2010

di Gianni Puglisi 1

Chrysler ha chiuso il secondo trimestre dell'anno con un utile operativo in crescita del 28% a 183 milioni di dollari mentre i ricavi hanno..

Chrysler ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile operativo in crescita del 28% a 183 milioni di dollari mentre i ricavi hanno registrato un incremento dell’8,2% a 10,5 miliardi, rispetto ai 9,7 miliardi del primo trimestre. L’incremento dell’utile ha consentito di ridurre ulteriormente la perdita operativa che si è ridotta a 172 milioni di dollari dai 197 milioni del primo trimestre 2010. Se si considera l’intero semestre, invece, la perdita netta si è attestata a 369 milioni di dollari.

Al 30 giugno la disponibilità di cassa si è attestata a 7,841 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 7,367 miliardi del primo trimestre, soprattutto grazie al contributo del cash flow del secondo trimestre pari a 474 milioni di dollari.


Per quanto riguarda le vendite di auto, in particolare, nel secondo trimestre le consegne di veicoli nel mondo sono state pari a 433.000 unità e negli Usa a 305.000, mentre le vendite mondiali sono ammontate a 407.000 unità, con un incremento del 22% sul primo trimestre.

Nonostante i risultati favorevoli la casa automobilistica americana ha preferito non ritoccare al rialzo le sue stime e mantenerle invariate, anche se ha tenuto a precisare che se il prossimo trimestre sarà ancora positivo verrà sicuramente apportata una modifica. Per il 2010, quindi, si prevede ancora di riuscire a realizzare ricavi compresi tra 40 e 45 miliardi, un utile operativo pari a 200 milioni e un Ebitda compreso tra 2,5 e 2,7 miliardi.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>