Fiat confermata nei Dow Jones Sustainability Indexes

di Verna Vito Commenta

Fiat Spa, insieme a BMW e VW, è l'unica azienda del comparto auto ad essere presente nei Dow Jones Sustainability Indexes,

Per il terzo anno consecutivo Fiat Spa è stata confermata nei Down Jones Sustainability Indexes, in particolare nel DJSI World e nel DJSI Europe.

La casa automobilista torinese, inoltre, avrebbe ottenuto, a pari merito con BMW, un punteggio di tutto rispetto (94/100) e ben al di sopra della media dei concorrenti europei (fermi a 73/100).

&#9658 TITOLI SETTORE AUTOMOBILISTICO BOCCIATI DA MOODY’S

Il risultato, però, è ancora più sorprendente se si considera che i DJSI sono uno dei più importanti indici borsistici mai creati. I DJSI, infatti, non hanno solo il compito di indicare e catalogare la situazione economico-finanziaria di una determinata azienda, bensì anche le prospettive future nonché il rispetto e l’impegno nei confronti di tematiche delicate e attuali quali quelle sociali e ambientali.

Per il settore auto, inoltre, Fiat risulta essere, insieme a BMW, l’unico costruttore ad essersi aggiudicato la permanenza nel rinomato indice DJSI Europe. Migliora, la situazione, se considerazione l’indice DJSI World giacché vede la presenza di tre aziende europee: Fiat, BMW e VW.

Sull’argomento, ovviamente, è tornato anche Sergio Marchionne nuovo presidente Chrysler nonché amministratore delegato di Fiat Spa che ha affermato come la riconferma del gruppo negli indici di sostenibilità sia il più chiaro segnale che i valori impostati quali binari del core business siano stati finalmente riconosciuti ed apprezzati anche in ambito internazionale.

Il risultato, infatti, oltre ad essere un valore aggiunto all’immagine che Fiat Spa dà di sé nel mondo, indica chiaramente come vi sia un’etica dietro l’impegno che Fiat riversa in ognuna della proprie produzione e come l’arduo lavoro sia degno di rispetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>