Rimbalzo Fiat probabile dopo settimana da rally

di Redazione Commenta

Il nuovo target price di Fiat è quindi valutato in 5,9 spostandosi dal precedente 4,4..

Dopo aver toccato quota 6,70 euro per azione durante il mese di novembre il titolo fiat, attraverso una serie di parabole di concavità verso il basso e concavità verso l’alto, aveva toccato addirittura quota 3,5 euro per azione, ma grazie all’annuncio di Sergio Marchionne di procedere con l’acquisto del gruppo Chrysler senza però investirci nemmeno un euro, il titolo nell’ultima settimana è riuscito a guadagnare, attraverso performance del 27% e a posizionarsi a 6,85 recuperando in un paio di sedute tutto quello che era stato perso nei mesi scorsi.


Gli analisti ora, però si aspettano un rimbalzo, considerati anche gli elevati volumi di scambio, che porterebbero il titolo intorno ai 6 euro per azione. Solo sfondando i 6 euro e toccando i 5,9 si potrebbe ipotizzare a un trend ribassista del titolo. Sopra questo valore si può considerare un classico rimbalzo di trend.


Quello che ci fa sospettare una discesa del titolo Fiat nella giornata di lunedi è dovuto al fatto che dopo aver toccato quota 7,04 con un aumento del 27%, il titolo nelle ore successive a cominciato a perdere portando col segno meno la percentuale che ha fatto però chiudere con un +1,78% ovvero un valore troppo basso considerando la performance precedente.

Il nuovo dato sulle immatricolazioni del primo trimestre ha aiutato molto la giornata di venerdi, ma i dati sul fatturato non sono entusiasmanti registrando una perdita di 0,18 miliardi.

La nuova alleanza con Chrysler che porterà alla vendita di auto Fiat attraverso la rete americana del gruppo e la vendita di motori a basso consumo porteranno sicuramente un aumento di fatturato. Il nuovo target price di Fiat è quindi valutato in 5,9 spostandosi dal precedente 4,4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>