Situazione Seat molto difficile

di Redazione 1

Per la banca d'affari infatti il target price del titolo Seat Pagine Gialle è 0 euro e questo giudizio arriva come una doccia fredda a Piazza Affari..

Perde oltre il 5% il titolo Seat Pagine Gialle nella giornata di oggi. A pesare ancora oggi sono i giudizi da parte dei vari istituti finanziari che non nascondono le proprie preoccupazioni nei confronti dell’azienda che ha visto una forte diminuzione degli introiti pubblicitari causati da una crisi economica ancora presente nel settore delle pubblicità cartacee.

A dar forza a tale concetto ricordiamo che anche il bilancio del Gruppo 24 Ore ha subito forti tagli. L’ultimo giudizio da parte di Kepler fa veramente pensare sulle sorti che può avere il gruppo Seat. Per la banca d’affari infatti il target price del titolo Seat Pagine Gialle è 0 euro e questo giudizio arriva come una doccia fredda a Piazza Affari.


La preoccupazione avviene soprattutto per le previsioni di bilancio per i prossimi esercizi. Anche nella giornata di ieri il titolo Seat aveva avuto difficoltà e in tale occasione l’agenzia Moody’s aveva sollevato dubbi sulla riuscita di rispettare i patti presi con gli istituti di credito in particolare quelli con scadenza dicembre 2010.


Il piano industriale di Seat Pagine Gialle per i prossimi anni prevede un taglio sostanziale dei costi di gestione che porterà sicuramente dei benefici che però si potranno notare solamente nella seconda metà nel 2010.

Intanto lo studio del trimestrale mette in luce che l’azienda nei primi 9 mesi ha subito una perdita dei ricavi per oltre il 10% e tale percentuale è possibile che rimanga inalterata per tutto l’esercizio 2009 che prevede anche una chiusura con un indebitamento finanziario netto di 2,75 miliardi di euro. Il risultato operativo che nel 2008 era positivo per 11 milioni di euro nel 2009 è diventato negativo per 76,5 milioni di euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>