Dubai World chiede una moratoria sul debito

di Redazione 14

La crisi del mattone ha colpito anche il governo di Dubai e le sue ricchezze dal momento che la Dubai World, la potente holding pubblica che..

La crisi del mattone ha colpito anche il governo di Dubai e le sue ricchezze dal momento che Dubai World, la potente holding pubblica che controlla anche i colossi della logistica e dell’energia, ha una passività che ammonta 59 miliardi di dollari, ovvero il 70% dell’intero debito statale, e ha chiesto ai creditori una moratoria di sei mesi sul debito nonchè la possibilità di rinegoziare le sue posizioni in cui tra le altre cose è compreso anche un bond islamico da 3,52 miliardi della controllata Nakheel che scade il prossimo 14 dicembre.

Secondo gli esperti una simile ristrutturazione equivale ad un default, circostanza che ha fatto salire incredibilmente i credit default swap sul debito e che quindi va ad accrescere ulteriormente il rischio di insolvenza.


Tutto questo ha creato un vero e proprio allarme sui mercati finanziari, soprattutto per un probabile coinvolgimento di grandi banche, basti pensare che i Cds sul colosso britannico Hsbc è salito di 3 punti raggiungendo quota 57 punti, quello di Standard Chartered è cresciuto di 9 punti per un totale di 74 punti, Barclays di 5 punti a 87 punti.


Secondo il Financial Times la banca più esposta è Hsbc con 17 miliardi di dollari, seguono Standard Chartered con 7,8 miliardi, Barclays con 3,6 miliardi, Royal Banck of Scotland con 2,2 miliardi, Citi con 1,9 miliardi, Bnp Paribas con 1,7 miliardi e Lloyds 1,6 miliardi.

Per cercare di arginare il problema il governo del Dubai ha messo in atto un piano che prevede emissioni obbligazionarie da 20 miliardi, di cui 10 miliardi già effettuate a febbraio. Rientra in questo piano anche l’emissione da 5 miliardi di dollari che scade a metà dicembre e che serve a rimborsare i 3,52 miliardi di debiti di Dubai World in scadenza a metà dicembre. L’obbligazione sarà sottoscritta dalla National Bank of Abu Dhabi e l’Al Hilal Bank.

Commenti (14)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>