Previsioni Bulgari 2010, Banca Akros vede crescita ricavi

di Redazione 3

A dispetto del periodo di crisi che ha colpito il settore del lusso, Banca Akros ha deciso di rivedere al rialzo il target di fine anno per Bulgari. La banca, in particolare..

A dispetto del periodo di crisi che ha colpito il settore del lusso, Banca Akros ha deciso di rivedere al rialzo il target di fine anno per Bulgari. La banca, in particolare, dopo aver confermato la raccomandazione “accumulate” e il target price a 7,3 euro, si è detta convinta che per il corrente esercizio ci sarà un netto miglioramento sul fronte ricavi, soprattutto alla luce della politica di riduzione dei costi iniziata dal 2008.

Secondo Banca Akros, dunque, per Bulgari il futuro sarà senza dubbio positivo, l’azienda romana risulta infatti immune dai problemi dei paesi che presentano rischi relativi al debito sovrano, ossia Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna.


Allo stesso tempo, inoltre, presenta forti opportunità di crescita grazie alla sua importante presenza in Asia, paese a cui è riconducibile addirittura il 48% dei ricavi relativi al primo trimestre 2010. Banca Akros, in particolare, prevede che grazie alla sua presenza in Asia e alla crescente richiesta di alcuni suoi prodotti, soprattutto orologi, Bulgari alla fine del 2010 riuscirà a realizzare ricavi in crescita di almeno il 4-6%.

Si tratta però di una stima definita “prudente”, si ritiene infatti che probabilmente nel corso dei prossimi mesi ci potrebbe essere un ulteriore rialzo delle previsioni soprattuto grazie alla decisione del governo cinese di concedere maggiore flesibilità allo yen, circostanza che avrà conseguenze positive soprattutto sul mercato del lusso perchè sostiene il potere d’acquisto locale.

A Piazza Affari il titolo Bulgari cede lo 0,64% a 6,28 euro.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>