Titolo Generali bocciato da Exane Bnp Paribas

di Redazione Commenta

Gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno comunicato di aver rivisto la raccomandazione sul titolo Generali Assicurazioni portandolo da "neutral" a "underperform" e...

Gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno comunicato di aver rivisto la raccomandazione sul titolo Generali Assicurazioni portandola da “neutral” a “underperform” e il target price da 15 a 13 euro.

Gli analisti della banca francese hanno spiegato di aver deciso di declassare il titolo della compagnia assicurativa triestina per tre motivi. Il primo di questi riguarda l’attuale valutazione, in quanto in questo periodo il titolo Generali sta scambiando ad un premio troppo ampio rispetto ai suoi principali concorrenti.

TITOLO GENERALI ASSICURAZIONI SOTTOVALUTATO DAL MERCATO

Il secondo motivo che ha portato ad optare per un declassamento del titolo è legato alla convinzione in base alla quale nel caso in cui dovesse verificarsi un ulteriore peggioramento delle condizioni economiche, è probabile che il solvency e il leverage potrebbero tornare ad essere sotto pressione. Come terza motivazione, infine, gli esperti di Exane citano le tensioni sulla nuova produzione.

TITOLO GENERALI ASSICURAZIONI IN RIALZO PER GIUDIZIO POSITIVO ANALISTI

La valutazione negativa arrivata dalla banca francese ha inevitabilmente influito sull’andamento del titolo Generali sulla piazza milanese, dove in tarda mattinata segna una flessione dello 0,25% a 11,92 euro. In ogni caso la valutazione di Exane contrasta quella arrivata ieri dagli analisti di Fitch e di Nomura, che hanno invece espresso pareri rassicuranti sull’andamento del comparto assicurativo nel corso dei prossimi mesi, fatta salva l’ipotesi di un grave peggioramento della situazione e di un conseguente grave taglio del rating italiano.

Sempre sul fronte assicurativo alcune novità importanti sono arrivate nel corso delle ultime ore dall’Isvap, che ha emanato un nuovo regolamento che ha reso possibile prorogare il congelamento del mark-to-market sui titoli di Stato ai fini del calcolo della solvibilità, in modo tale da consentire alle compagnie di limitare gli effetti negativi derivanti dalle minusvalenze conseguenti ad eventuali perdite dei titoli di Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>