Banco Desio cede partecipazioni assicurative

di Redazione Commenta

Banco Desio ha ceduto il 30% del capitale di Chiara Vita ad Helvetia per un corrispettivo pari a 22,5 milioni di euro che saranno pagati al closing dell’operazione previsto entro la fine del corrente anno.

Il Banco Desio, quotato in Borsa a Piazza Affari, ha siglato con il Gruppo Helvetia degli importanti accordi nel ramo vita ed in quello dei danni che permetteranno all’istituto di credito di focalizzare la propria attività a livello commerciale nella distribuzione di prodotti assicurativi.

Nel dettaglio, nel ramo vita, Banco Desio ha ceduto il 30% del capitale di Chiara Vita ad Helvetia per un corrispettivo pari a 22,5 milioni di euro che saranno pagati al closing dell’operazione previsto entro la fine del corrente anno.



INVESTIRE PUNTANDO AI DIVIDENDI, OCCHIO AI RISCHI

Nel ramo danni, invece, il Banco Desio ha ceduto sempre al Gruppo Helvetia il 67% del capitale di Chiara Assicurazioni SpA, compagnia posseduta per il restante 33% circa dalla Cassa di Risparmio di Cesena SpA, Starfin International SpA, Cassa di Risparmio di Ferrara SpA, Banca di Credito Cooperativo di Roma e la Cassa di Risparmio di Asti SpA.

INVESTIRE IN AZIONI

Chiara Assicurazioni SpA, in accordo con un comunicato ufficiale emesso in data odierna dal Banco Desio, è una compagnia che, specializzata nel ramo danni, distribuisce le proprie polizze attraverso una rete di istituti di credito ad oggi rappresentata da oltre mille sportelli bancari. A fronte di un patrimonio netto pari a 13 milioni di euro circa al 31 dicembre scorso, Chiara Assicurazioni SpA ha archiviato l’esercizio 2011 con una raccolta premi sopra la soglia dei 32 milioni di euro. Chiara Vita ha invece archiviato l’esercizio 2011 con una raccolta premi di 480 milioni di euro a fronte di riserve tecniche sul livello dei 2 miliardi di euro circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>