Crisi economica 2012-2013 affossa i consumi

di Redazione Commenta

Il taglio dei acquisti di beni e di servizi da parte delle famiglie italiane si ripercuote immancabilmente sul settore imprenditoriale a partire dal commercio.

Bloccare, anzi eliminare una volta per tutte l’aumento dell’imposta sul valore aggiunto (Iva) programmato per il prossimo mese di luglio del 2013. Allentare il Patto di Stabilità dei Comuni al fine di dare spinta all’occupazione, e rilanciare gli investimenti con particolare riferimento alla ricerca ed allo sviluppo tecnologico.



ECONOMIA ITALIANA TRA INFLAZIONE E PRESSIONE FISCALE

E’ questa secondo la Federconsumatori la ricetta affinché in Italia possa esserci una ripresa dell’economia dopo che gli ultimi dati forniti dalla Confcommercio hanno tra l’altro evidenziato come nel biennio 2012-2013 la crisi abbia affossato in Italia i consumi. E proprio sul biennio 2012-2013 la Federconsumatori stima attraverso il proprio Osservatorio Nazionale una contrazione dei consumi che in Italia sfiorerà il 7% che fa un calo di spesa pari nei due anni a quasi 50 miliardi di euro.

MUTUI PIU’ ECONOMICI 2011

Il taglio dei acquisti di beni e di servizi da parte delle famiglie italiane si ripercuote immancabilmente sul settore imprenditoriale a partire dal commercio oramai allo stremo in molte parti del nostro Paese. Sono all’ordine del giorno non a caso le chiusure dei piccoli negozi e delle botteghe di vicinato che, a causa del calo di fatturato, dell’aumento degli affitti e delle tasse, per non naufragare sotto una montagna di debiti preferiscono abbassare definitivamente le saracinesche. Ed il tutto mentre, ad oltre un mese dalle Elezioni Politiche del febbraio 2013, l’Italia non ha ancora un nuovo Governo visto che nessun partito politico o movimento sembra essere disposto a cedere senza condizioni per la formazione di un “Governissimo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>