Accordo Intel Infineon conseguenze per STM

di Redazione 2

Questa acquisizione potrà portare dei rischi ma anche delle opportunità a STM...

Ieri Intel ha annunciato che comprerà la divisione wireless di Infineon, per un costo totale di 1,4 miliardi di dollari, in contanti. Intel in questo modo diventerà protagonista anche nel settore della telefonia e non solo più in quello dei computer.

RBS crede che questa acquisizione sarà neutrale/positiva per ARM (buy e target price a 4,20 euro) e IMG (buy e target a 4,04 euro), mentre potrà portare dei rischi, ma anche delle opportunità a STM (sell e target a 5,80 euro) e CSR (hold e target a 3,15 euro).

Intel può supportare la piattaforma ARM e far diffondere il 3G nei portatili, e come rilevato dagli analisti di RBS, questo potrebbe essere solo un tentativo da parte di Intel di tranquillizzare i clienti e partner di ARM, che potrebbero essere preoccupati del fatto che Intel voglia cercare di allontanarsi da ARM. Tuttavia nel comunicato c’è anche scritto che Intel intende aggiungere WLS 3G alla sua piattaforma notebook PC, con ovvio beneficio di ARM.

Intel vuole avere competenze 3G a portafoglio, non a caso è imminente il lancio del nuovo chip Snapdragon di QCOM unito con ARM CPU, 3D GPU, 3G, GPS e audio.

Intel potrebbe creare danni ad ARM solo quanto deciderà di abbandonare la piattaforma WLS x86. Con WLS nelle mani di Intel, Apple, LG e Samsung daranno più lavoro a QCOM, ST-Ericsson e BRCM, e potrebbero nascere tensioni tra i vari fornitori.

Il business 2G di Nokia, Samsung e LG se ne avvantaggerà se Intel non punterà anche su questo settore.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>