Analisi delle matricole 2007-2009 a Piazza Affari

di Redazione 1

Facendo una media di tutte e 36 società quotate a Piazza Affari dal 2007 si ottiene un -37,6% e il motivo di questo valore dipende..

Clicca per ingrandire

A quanto dice l’analisi affrontata da IPO World investire nelle matricole potrebbe essere molto rischioso. Secondo i dati visibili nella tabella in alto, su 36 società sbarcate alla Borsa Italiana solamente 4 hanno al momento una quotazione superiore al prezzo di collocamento.

Facendo una media di tutte e 36 società quotate a Piazza Affari dal 2007 si ottiene un -37,6% e il motivo di questo valore dipende oltre che alla crisi che ha buttato giù soprattutto le aziende dotate di poca liquidità, anche al fatto che ci sono poche società estere interessate ad investire nelle imprese italiane.


Il caso più disastroso tra le IPO è Aicon Yachts, azienda siciliana quotata da Credit Suisse che, dal prezzo di collocamento di inizio aprile 2007 di 4,10 euro è arrivato a valere 35 centesimi di euro.


Nell’operazione di svalutazione ha inciso parecchio la multa di 870 mila euro inflitta all’azienda dalla Consob per presunte irregolarità di collocamento. Subito dopo, con maglia nera, c’è Aeffe Fashion Group che produce Ferretti, Moschino e Pollini che da 4,1 euro per azione del 24 luglio 2007 oggi vale 57 centesimi.

A seguire c’è Bialetti che dal 27 Luglio 2007 ha perso quasi il 77% del proprio valore azionario. Ma se la maggior parte delle società quotate in borsa dal 2007 hanno perso gran parte del proprio valore, ci sono aziende che hanno cresciuto sensibilmente il prezzo delle proprie azioni.

Diasorin, Neurosoft, Terni Energia e IKF si sono comportate molto bene al punto che Diasorin azienda attiva nella diagnostica ha addirittura raddoppiato il prezzo del proprio collocamento portandosi a 24,6 euro per azione da una partenza di 12,25 euro. Terni Energia dal 2007 ha avuto un +27% e Neurosoft +48%.

Comunque sia il 2009 ha visto una lieve ripresa per molti dei titoli sopra citati e in media l’aumento è stato del 24% nei primi 9 mesi di questo esercizio. Nel frattempo gli occhi sono puntati su Yoox Group che farà il suo esordio il 3 dicembre 2009 nel segmento STAR.

L’andamento societario della società è veramente interessante al punto che il fatturato è salito nel 2009 di quasi il 50% e l’utile netto è letteralmente raddoppiato.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>