Fmi annuncia ulteriore vendita di oro

di Stefania Russo Commenta

Il Fondo Monetario Internazionale ha annunciato che procederà con la vendita di 191,3 tonnellate di oro, iniziativa questa che..

Il Fondo Monetario Internazionale ha annunciato che procederà con la vendita di 191,3 tonnellate di oro, iniziativa questa che deriva dalla volontà dell’istituto di differenziare le proprie riserve e di raccogliere nuove risorse da dedicare al programma di prestiti.

Già lo scorso anno il Fondo Monetario Internazionale aveva annunciato la vendita di 403 tonnellate di oro, circa un ottavo delle sue riserve, di queste 212 tonnelate sono state acquistate da India, Mauritius e Sri Lanka mentre gli esperti ritengono che della nuova offerta approfitteranno soprattutto gli asiatici.


In ogni caso il Fondo Monetario Internazionale ha confermato che la vendita di oro verrà effettuata in più fasi per evitare che ciò vada a creare delle turbolenze di mercato, le banche centrali dei vari paesi potranno dunque procedere all’acquisto del metallo prezioso anche in maniera diretta.


Dopo la crisi economica internazionale, infatti, anche i più restii hanno capito che non è consigliabile convertire le proprie riserve in un unica valuta, meglio diversificare per essere al riparo da possibili crolli. Da questo punto di vista l’oro è una delle alternative predilette, basti pensare che il prezzo dell’oro nell’ultimo biennio ha registrato una crescita del 20%, inoltre la possibilità di nuovi acquisti del metallo prezioso da parte delle banche centrali ha ulteriormente fatto crescere il suo valore che ha raggiunto il record di 1.200 dollari l’oncia.

Tuttavia, dopo la diffusione della notizia da parte del Fondo Monetario Internazionale il prezzo dell’oro è calato dell’1% a 1.100,80 dollari l’oncia, per poi risalire a 1.108 dollari l’oncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>