Prezzo petrolio crollato a New York

di Alessandro Bombardieri Commenta

Il petrolio ha toccato i minimi da quattro mesi...

Ieri il prezzo del petrolio è letteralmente crollato. Al Nymex di New York il future sul Crude con scadenza luglio ha perso il 4,6% a 94,81 dollari al barile.

Si tratta del valore minimo toccato dalle quotazioni del petrolio da quattro mesi a questa parte. A influire negativamente sono stati tutti i dati macroeconomici pubblicati ieri negli Usa, i quali hanno confermato che la ripresa sta rallentando.

Come conseguenza gli investitori temono che possa calare la domanda di greggio, inoltre ieri sul calo del prezzo del petrolio ha pesato anche il forte apprezzamento del dollaro, che nei confronti dell’euro ha fatto registrare il maggiore rialzo da oltre due anni.

La moneta unica europea è scesa in serata fino a quota 1,4162 dollari, mentre solo un giorno prima la Banca Centrale Europea aveva fissato il cambio euro-dollaro a 1,4448.

L’euro ha perso in un solo giorno rispetto al dollaro oltre il 2%.

Come se non bastasse la crisi in Grecia sta peggiorando, e questo ha influito negativamente sia sul cambio che sul prezzo del petrolio. Ieri c’è stato uno sciopero generale, oltre a forti scontri ad Atene tra manifestanti e forze dell’ordine.

Addirittura il Premier George Papandreou sarebbe disposto a dimettersi per lasciare spazio ad un governo di unità nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>