Fiat quadro breve termine rimane positivo

di Alessandro Bombardieri Commenta

Prima di un nuovo tentativo di balzo in avanti servirà quasi certamente una fase laterale di consolidamento.

Durante la seduta di ieri, il titolo Fiat ha tentato di mettere a segno un nuovo balzo rialzista ma il tentativo di superamento della quota di 14,8 euro per azione non è andato a buon fine.

Tuttavia rimane positivo per il titolo del Lingotto il quadro di breve termine anche se prima di un nuovo tentativo di balzo in avanti servirà quasi certamente una fase laterale di consolidamento, che potrà verificarsi sopra quota 14,4-14,35 euro per azione.

Per il titolo torinese sarà fondamentale mantenere questo valore.

Sopra questa quota infatti si potranno creare le premesse e gettare le basi per un nuovo movimento al rialzo con primo target già fissato a quota 15 euro per azione e secondo obiettivo a quota 15,28-15,32 euro.

Come suggerito dall’analisi degli esperti, sarà pericoloso solamente un calo al di sotto del supporto, che si trova a quota 14,3 euro per azione, perché potrà dare il via ad una correzione verso quota 14-13,9 euro.

In questo momento a Piazza Affari, il titolo Fiat è invariato rispetto all’apertura della seduta, a quota 14,62 euro per azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>